Polpette #24 e 3/4

la newsletter che non voleva mai finire

seconda parte delle Polpette di recupero (cioè fatte con tutti gli avanzi del frigo, che è poi come si fanno le polpette).

questa è ⓟolpette — la vanzletter n°24 e tre quarti

nella seconda parte della newsletter pigra estiva riepilogo i prodotti e i device che ho moderatamente consigliato nei primi sei mesi dell’anno:

Lo smartwatch Amazfit Bip di Huami (cioè Xiaomi)

costa un decimo dell'Apple watch e fa cose più o meno simili (va sott’acqua, traccia battito cardiaco, sonno, tutti gli sport, passi e calorie, ecc ecc.) con la differenza che la batteria dura più di un mese, e viene via a un prezzo tra 50/65€.

cosa faccia dei nostri dati, non si sa.

Qui su Aliexpress


La mascherina Respro contro l'inquinamento

mascherine per mettersi al riparo dalle polveri sottili, con un filtro da cambiare e/o lavare ogni tanto.

ma servono? sì. un bel po’.
sono comode? mica tanto.

Qui su Amazon, ma c'è anche l'e-commerce sul sito


La chiavetta digitale biometrica per la sicurezza del PC

qui su Amazon, perché la password fa tanto anni ‘90, ormai.


Il parka blocktech di Uniqlo

best giacca impermeabile ever


La doccia Gocomma

a 4, massimo 5€, ti cambia l’esperienza doccia, soprattutto se hai poca pressione.


Il ricevitore bluetooth TaoTronics

chiaro che se hai già un home assistant forse non ti serve, ma per esempio io lo tengo sulla scrivania collegato alle casse del PC. qui su Amazon.


Lo splitter audio

ovvero quello che ti serve per collegare alle casse/all’ampli più fonti sonore (es il PC e il ricevitore bluetooth), sempre su Amazon. piccolo oggetto sottovalutato.


Le casse preamplificate Edifier

perché non si può ascoltare Spotify o Soundcloud nelle cassettine cinesi, eddai.
se poi ascolti nelle casse del laptop ti tolgo il saluto.
su Amazon.


Il miniamplificatore di categoria T-Amp

non bisogna sottovalutare mai la soluzione ampli+casse, anche per il PC.
t-amp è piccolo, costa niente e spacca.

anche accoppiato a un paio di casse senza grosse ambizioni


La bilancia smart Xiaomi

lo so, in realtà il quantified self non serve a niente.


Lo sgabello ergonomico

sedere dritti invece serve eccome


le luci da bicicletta autoalimentate Reelight

non ti affaticano e non le devi ricaricare: le monti e te ne dimentichi. best ever.


Tutti i libri citati nelle Polpette (versione semestrale):

Elegia Americana di JD Vance

Sapiens: da animali a dei di Yuwah Noah Harari

New York 2140 di Kim Stanley Robinson

Airframe (Punto Critico) di Michael Crichton

The Uninhabitable Earth di David Wallace-Wells

Change: la formazione e la soluzione dei problemi di Paul Watzlawick

Verso un'ecologia della mente di Gregory Bateson

Severance di Ling Ma

Exhalation di Ted Chiang

The Wandering Earth di Liu Cixin

Fall, or dodge in Hell di Neal Stephenson

Walking Meditation di Nguyen Anh-Huong e Thich Nhat Hanh


Tutti i film citati neiprimi 6 mesi di Polpette (non te li linko che son troppi):

The Favourite

Roma

First reformed

Eighth Grade

A star is born

Leave No Trace

BlacKkKlansman

Shoplifters

If Beale Street Could Talk

Black Panther

Can you ever forgive me?

Burning

Cold war

Annihilation

The Ballad of Buster Scruggs dei Coen

You Were Never Really Here

The Rider

The Unthinkable di Victor Danell

His Master’s Voice di György Pálfi

The vanishing

Overlord

John Wick 3

Apollo 11

Moon

Sunshine

Per capire (un po' meglio) la Cina:

Last Train Home

China From The Inside

A Bite of China

The Gate of Heavenly Peace


stavolta è davvero tutto, stavolta davvero ciao.

ci vediamo a settembre, se tutto va bene.

Polpette #24 e 1/2

una newsletter che non si butta via niente come col maiale

la vanzletter n°24 e mezzo


dovrei essere in ferie ma siccome c’è chi resta ho pensato a due numeri estivi antologici, di quelli di recupero, certo, ma tanto comincia a esserci carenza di content, e sotto l’ombrellone o nelle città deserte si legge qualunque cosa. oppure in vacanza si ignora tutto, e allora non hai buttato contenuti originali.

scusate la brutalità ma ieri sera ho visto Midsommar e per quanto se ne possa dire di bene e di male, non ti mette certo in una buona disposizione d'animo.


Ecco tutti i link più cliccati di Polpette, dall’inizio a oggi:

- come tenere un diario delle emozioni (ENG)

- che cos'è l'IPTV (ITA)

- Chronas: l'atlante storico interattivo (ENG)

- l'app per prevenire i tumori della pelle (ENG)

- la ricetta dei falafel (ITA) (si può sbagliare eccome!)

- how I fell out of love with the Internet (ENG) (ovvero cosa è andato storto con Internet)

- com'è il bidet a mano asiatico (da bidet.org, ENG)

- il podcast del vanz (riprende a settembre)

- Stadia. la nuova piattaforma di gaming di Google (ENG)

- I video su TikTok

- lo spettacolare Unreal engine (youtube)

- la musica del 21mo secolo secondo Pietro Izzo

- come si scrive una mail che sia PRECISA (ENG)

- il test di creatività MyCreativeType di Adobe (ENG)

- le foto della liberazione di Parigi

- il museo online Wolfrman (ENG)

- il fotografo Pelle Cass su Instagram

- il video del 40° anniversario dell'Hong Kong Ballet

- foto dai giorni di piazza Tian An Men (ENG)

- un paio di diffusori dignitosi a poco prezzo per il computer

- l'indicatore di personalità Myers-Briggs (ITA)

- l'ultimo Blockbuster rimasto, su Twitter (ENG)

- i libri di Liu Cixin su Amazon

- intervista a Yuval Noah Harari

domenica prossima (se riesco) metto tutti i prodotti che ho consigliato fino a oggi, come riepilogo e istigazione per chi avesse il carrello che scalpita.
altrimenti, se non ce la faccio, ciao dal vanz.

sì, fa molto caldo. ne farà sempre di più, quindi preparati.

nonostante ciò, è ora di vacanze.

Polpette #24

una newsletter che puoi leggere anche in spiaggia: essa stessa ti spiega come

(photo SBS.com.au)

questa è ⓟolpette — la vanzletter n°24


دلته د اونۍ غوښې شتون لري

"ecco le polpette della settimana" è scritto in afgano (anzi in pashtun, ché la lingua nazionale, in una società tribale, non esiste) perché dice che Trump vuole sfilarsi dalla guerra in Afghanistan, ma gli analisti dicono che non è per niente facile, né prudente. 

e i talebani? i talebani dicono, più o meno, "puppa". 

la ricetta dei kofta di agnello con patate è qui.


epperò questa newsletter ti incoraggia sempre a ridurre il consumo di carne, soprattutto bovina e in generale di bestie grosse, quindi le polpette se puoi falle di bestie piccole. o meglio di verdura, che non rutta e non scorreggia metano. augh.


- i fantastici, terribili tappeti afgani coi droni

- Microsoft sfoggia un avatar olografico 3D con traduzione simultanea

- Yuwal Noah Harari è l'intervista da vedere questo mese, forse quest'anno

- la tua vita professionale potrebbe andare a picco passati i 50

- nel 2019 la Germania ha prodotto più energia rinnovabile che carbone+nucleare

- che cosa è quel genere fondamentale che è la house music? te lo spiega Quartz

- com'è Notre-Dame adesso? fa impressione

- un racconto gratis di Hanif Kureishi ti fa schifo?

- eh ma come faccio poi a leggerlo in spiaggia? te lo spiego

- un pezzone di Emily Nussbaum sulla TV che ci salveremo"da leggere poi"

- come messaggio di speranza in chiusura, due pezzi sull'estinzione della civiltà umana

- i saluti delle polpette?


i tappeti afgani coi droni

non è una notizia nuova, ma mi ha sempre colpito: la millenaria arte di tessitura dei tappeti afghana non si basa solo su soggetti tradizionali, ma incorpora immaginari e simboli della vita quotidiana, tanto che dall'occupazione sovietica degli anni '80 hanno cominciato ad apparire sui tappeti le armi dell'invasore: elicotteri, tank.

oggi sui tappeti afghani non è raro trovare immagini dei droni USA. solo a me si accappona la pelle a vedere la Morte dal Cielo raffigurata su una cosa che ti metti in casa, e su cui magari ti chini a pregare?

(ma poi ci pensi e realizzi che alla fine quello che preghi è sempre una Morte dal Cielo, quindi tutto si tiene).


Microsoft sfoggia un avatar olografico 3D con traduzione simultanea

la praticità nel quotidiano di 'sta cosa è tutta da verificare, ma la demo Microsoft dell'avatar olografico 3D (visibile con HoloLens in realtà mista) che traduce in tempo reale in un'altra lingua è piuttosto d'effetto.

se non altro son cose che fai vedere al cliente e fa “woah!”
(poi finisce che gli vendi i QR code, ma vabbé, ci siamo capiti).



Yuwal Noah Harari è l'intervista da vedere questo mese, forse dell'anno

occhio che Yuwal Noah Harari ha uno degli sguardi più lucidi e avanzati che ci siano in giro. qui sotto un’agile intervista con una panoramica sui rischi (e le prospettive) del prossimo futuro da parte di una delle più acute e razionali voci del liberalismo democratico. imperdibile.

un video di 24', su SKyTG24



la tua vita professionale potrebbe andare a picco passati i 50

un pezzo di Atlantic per chi si avvicina alla soglia dei 50 o li ha superati (ahem).

una delle malattie della vecchiaia, l'irrilevanza, sta anticipando i tempi (in ambito professionale, certo, ma non solo) e colpisce prima di tutto le persone di successo o con standard particolarmente alti. un pezzo che per quanto spesso basato su esperienze soggettive e dati episodici, fa domande importanti.

Success and productivity increase for the first 20 years after the inception of a career, on average. So if you start a career in earnest at 30, expect to do your best work around 50 and go into decline soon after that.


nel 2019 la Germania ha prodotto più energia rinnovabile che carbone+nucleare

è una notizia che non c'è bisogno di commentare.
la quarta economia mondiale, mica la Danimarca.


che cosa è quel genere fondamentale che è la house music te lo spiega Quartz

se non ti fidi del vanz quando ti dice che la house è l'innovazione più importante nella storia della musica dance dell'ultimo secolo, almeno fidati di Quartz.

e la rivoluzione house, partita a Chicago (e Detroit) grazie anche all’influenza della disco italiana, è stata resa possibile da un pezzo di tecnologia creato da un ingegnere giapponese. globalism before it was cool.

e se ti fidi, riconosci che l’estate è il momento giusto per una colonna sonora deep house.


com'è Notre-Dame adesso? così


un racconto gratis di Hanif Kureishi ti fa schifo?


eh ma come faccio poi a leggere tutte ste robe in spiaggia o in aereo? te lo spiego.

1. ti procuri un tablet (anche un Kindle Fire da 70€ va bene)

2. ti registri su Instapaper (gratuitamente)

3. ti installi l'app di Instapaper sul tablet (Android, iOS)

4. ti installi l'estensione per Instapaper sul browser (Chrome o Brave)

5. quando trovi sull’internet un pezzo che vuoi leggere con calma, lo salvi su Instapaper cliccando l'estensione.

6. quando apri l'app Instapaper sul tablet troverai il pezzo scaricato in locale e impaginato per la lettura.

pro trick: salvare su Instapaper ti permette di bypassare il paywall di New Yorker e New York Times.
pro trick 2:
su Instapaper puoi fare le cartelle.



come messaggio di speranza in chiusura, due pezzi sull'estinzione della civiltà umana

sulla Terra le civiltà hanno una durata media di 336 anni, quindi la nostra (a seconda di come ne determini l'inizio) potrebbe avere già superato la sua vita naturale e avviarsi a passo spedito verso il suicidio.

Great civilisations are not murdered. Instead, they take their own lives.

e anche:

“A typical person is more than five times as likely to die in an extinction event as in a car crash,” says a new report.”


i saluti del vanz

ciao, Polpette forse va in vacanza insieme al vanz, forse ce n'è un'altra, lo scopriremo solo vivendo. tale è il grado di pianificazione che sta dietro a questa roba qui.


film brutti che hai piacere di aver visto

è il momento della Luna, che ha quasi solo film belli, purtroppo.

come lo straordinario lavoro documentaristico di Apollo 11, la desolazione e il lento degrado psicologico in Moon o il cupio dissolvi di Sunshine - che è un film imperfetto-a-tratti-eccessivo come spesso con Danny Boyle, e forse anche per questo sarai contenta di averlo visto.

poi ce n'è altri mille, ma chi c'ha tempo di ricordarseli.


Polpette #23

una newsletter che può sopravvivere fino a 10 giorni nello spazio

la ricetta del pilaff plov da Videoculinary

questa è ⓟolpette — la vanzletter n°23

Bu haftaning köftesidir

"ecco le polpette della settimana" è scritto in uzbeko perché sì, e perché scopro che la cucina uzbeka è inaspettatamente ricca. per esempio, sono quelli che hanno inventato il riso pilaff, che da loro si chiama plov ed è un po' il piatto nazionale, servito insieme a, avete indovinato, le polpette.
polpette, il minimo comune denominatore della cucina globale.

la cucina uzbeka ha le basi nei noodle, nei pani e nella carne ovina (montone soprattutto, che a differenza di ciò che molti pensano, è buonissimo).

dell'Oʻzbekiston Respublikasi si dice bene, turisticamente: ha molti siti Unesco, c'è Samarcanda, è proprio sulla silk road, quindi trait d'union tra oriente e occidente: la vera Asia centrale.

ma torniamo a noi. e parliamo di:

- generare un deepfake labiale semplicemente digitando un testo

- FaceTime altera lo sguardo dell'interlocutore, WTF

- dice che vogliono modificare le mucche per ruttare e scorreggiare meno

- occhio che Instagram sta cambiando

- se i siti fossero apparecchiature anni ‘90 (sarebbero bellissime)

- niente più motori a scoppio in Irlanda

- i colori spring/summer di Pantone


deepfake audio e labiale generato in tempo reale

un paper di Princeton che dimostra quanto sia facile con un algoritmo alterare il parlato E il labiale in un video a partire da un semplice testo.

per capirci: quando la speaker nel secondo esempio dice "82.2 dollars per share", sia l'audio che il labiale relativi a quella frase sono generati in tempo reale dal computer.

scary, huh?


FaceTime modifica lo sguardo dell'interlocutore, WTF

provando la beta di iOS 13, hanno scoperto che il nuovo Facetime (l'app di videochat di iPhone) modifica lo sguardo dell'interlocutore facendo sì che guardi sempre in camera (e non verso il display dello smartphone, come tendiamo a fare).

sono convinto che per Apple sia una feature, ma è il caso di notarlo perché segna il momento in cui le app di comunicazione cominciano ad alterare significativamente (e autonomamente) l'aspetto dell'interlocutore al di là dei ritocchi estatici, influendo sul significato attraverso l'alterazione del significante.

occhio che, combinandolo con le tecnologie di deepfake di cui sopra, questo apre la strada a una serie di sviluppi futuri che potremmo un giorno trovare discutibili, tra cui:

  • l'interlocutore ci sorride sempre (creepy)

  • se l'interlocutore bestemmia, il sistema genera "perdincibacco"

  • se si esprimono opinioni contrarie al governo, il sistema le fa sparire

  • il sistema altera i tratti somatici dell'interlocutore per renderlo più gradevole all'utente (più bello, più prestante, più bianco)

in un bel passaggio di quel librone che è Infinite Jest, David Foster Wallace teorizzava il fallimento della videochiamata proprio per ragioni (estetiche, di immagine di sé) che oggi la tecnologia è in grado di correggere.


pare che si potrebbero modificare geneticamente le mucche per ruttare e scorreggiare meno

uno studio europeo per capire che tipo di flora microbica dovrebbero avere gli intestini e gli stomaci delle mucche per ridurne sensibilmente le missioni gassose, responsabili di una buona parte del CO2 nell'atmosfera.

robe che se le leggi in un romanzo di fantascienza cinese dici "sì, vabbé".
(grazie a Paolino per questa)


cosa sta cambiando nel modo in cui usiamo Instagram

meno attenzione all'estetica delle immagini, i progetti monotematici ci stanno stancando, il leziosismo, l'HDR e l'esibizione degli stili di vita lascia il posto a contenuti più autoironici.

Memes, natural-looking close-ups, a cute video of a sloth “just because.”


Anche perché non si empatizza con la sola estetica, la simmetria, i mondi perfetti, gli stili di vita  leziosi. il 60% degli influencer tradizionali stanno perdendo follower (e, soprattutto, contatto con cosa funziona).

people are just looking for things they can relate to, and the pink wall and avocado toast are just not what people are stopping at anymore.


se i social fossero apparecchiature meccaniche

sarebbero bellissimi

(merita di seguire Sheng Lam: qui il sito e qui su Instagram)


niente più motori a scoppio in Irlanda

qualunque mezzo con motore a scoppio compri oggi in Irlanda, non potrai usarlo oltre il 2045. niente più nuovi mezzi non elettrici entro il 2030 (ed è già troppo avanti).

deduzione (facile) mia: è una misura che facilmente sarà presa in tutta la UE, e una data che necessariamente sarà anticipata: i grandi produttori intendono convertire a elettrico la maggior parte del parco già entro 2020-2021.

in pratica, probabilmente un'auto nuova a combustione interna non ha più di 7-8 anni di vita.


i colori spring/summer di Pantone

per chi apprezza queste cose (io sono leggermente daltonico, quindi meno, però il blueberry/orange l'avevo già intuito)


polpetta per gli acquisti: 

niente, perché il 15 e 16 luglio è l'Amazon Prime day quindi ce ne sarà abbastanza da spendere allora. intanto però il Fire Stick di Amazon è sceso a 40€ per chi è Prime, e se sei Prime vedi Prime Video, e se vedi Prime Video sul 13", non ti giudicherò ma ecco, magari vuoi ripensarci.

inoltre, finalmente ora Fire Stick supporta YouTube, e Chromecast supporta Prime Video (o così mi dicono). basta con gli stupidi giardini recintati decisi dal marketing.


film brutti che hai piacere di aver visto

però ieri sera ho visto John Wick 3 e per me rientra nella categoria film noiosi che piacciono a tutti. ma zero voglia di sedermi davanti a un film, ultimamente. 
vi dico solo che sto guardando Seinfeld su Prime.


il sorprendente tardigrado

anticipavo la settimana scorsa che esiste una creatura vivente che tollera da -273° a 151°:

è il tardigrado, detto waterbear in inglese. 

è un animaletto grande da meno di 0,1 mm a 1,5 mm e oltre a temperature folli resiste a mancanza d'acqua (quasi un decennio in totale disidratazione), alti livelli di radiazione, basse o alte pressioni (anche sei volte maggiori di quelle dei fondali oceanici), mancanza di ossigeno. 

può sopravvivere fino a dieci giorni nel fottuto spazio.


è estate, è ora di

vacanza. quindi non so quanti numeri ancora di questa polpetteletter ci saranno prima di settembre. forse uno, forse due.

Polpette #22

una newsletter che tiene le cinture allacciate SEMPRE

Siccome mi hanno fatto notare che gli yakitori di Hong Kong della settimana scorsa NON erano polpette ma spiedini, questa settimana la foto è degli tsukune, un tipo di yakitori fatto con carne di pollo macinata. QUINDI POLPETTE, OK?


questa è ⓟolpette — la vanzletter n°22

ここに今週のミートボールがあります

"ecco le polpette della settimana" è scritto in giapponese perché il Giappone ha ricominciato la caccia alle balene per scopi commerciali. tanto a sto punto vale tutto, avranno pensato.
massì, tanto ormai.


cosa sta cambiando nel cielo sopra di noi

il modo in cui ci comportiamo sui social determinerà premi e punizioni di Stato

perché bisogna tenere sempre le cinture allacciate quando si è in aereo

affinità tra comunismo e capitalismo che dipendono dalla natura umana

Macomoroni è il mio nuovo digital artist preferito

nelle scuole del Nebraska fanno analisi a sorpresa per la nicotina

una radio per l’estate

la polpetta per gli acquisti


cosa sappiamo di cosa sta succedendo nel cielo sopra le nostre teste

è una roba che per molti è pallosa (ok, lo capisco), per moltissimi ancora poco interessante (e lì faccio più fatica, influendo direttamente sulla nostra sopravvivenza), però sarebbe importante capirla. 

succede che, e questo lo sappiamo, i gas emessi nell'atmosfera dalla rivoluzione industriale in poi si sono accumulati nell'atmosfera, trattenendovi il calore del sole (come in una serra). questo ha gradualmente reso l'aria più calda, in modo particolare ai poli, che hanno iniziato a sciogliersi: dal 2014 al 2017 l’Antartico ha perso un milione di metri quadri di ghiaccio su 5. il 20% in tre anni suona poco inquietante?
ok, allora leggi questo: se si sciogliesse tutto, il livello dei mari salirebbe di sessanta metri.


(non fare i conti sul 20% di 60 metri: non tornano perché non tengono conto dello spessore del ghiaccio. son quadrati, non cubi, testina).


poi è successo che la bolla di calore sull'Artico si è espansa a sud, andando a interferire con la corrente a getto (il jet stream), un flusso d'aria costante che serpeggia da ovest a est e funziona, tra le varie cose, da regolatore del meteo, trasportando le perturbazioni lungo il loro flusso.

ora il calore che scende dall'artico disturba il jet stream amplificandone o rallentandone le anse, dette onde di Rossby, tanto da accentuarne la frequenza. i picchi delle onde sono sempre più frequenti ed estesi.

l'energia immessa nel sistema dal riscaldamento dell'aria contribuisce a rendere le temperature sempre più estreme e i fenomeni meteo sempre più violenti, e la frequenza delle onde del jet stream trasporta su di noi queste perturbazioni in modo sempre più rapido, improvviso, imprevedibile.

il picco dell'onda si porta dietro le temperature fredde da nord verso sud, quelle calde da sud verso nord, oppure tiene una situazione meteo (per esempio una siccità) ferma molto più a lungo che in passato.

cosa può accadere se la frequenza dell'onda del jet stream continua ad alterarsi?

per esempio che l'alternanza di fenomeni estremi acceleri ancora, rendendo il meteo violentissimo e continuamente mutevole e ingestibile. e questo è il male minore.

il rischio maggiore è che il jet stream si fermi, e di conseguenza si arresti la corrente del Golfo, che dipende dal jet stream. cosa succeda in quel caso nessuno lo sa, ma l'ultima volta che è accaduto è arrivata un'era glaciale, e si poteva andare a piedi dalla Gran Bretagna all'Europa continentale. per dire.

la cosa la spiega meglio qui NBC news.

per chi capisce il linguaggio della scienza, qui c'è lo studio che ha suonato l'allarme.


il modo in cui ci comportiamo sui social determinerà premi e punizioni

anche qui, sembrano previsioni da picchiatelli, oggi. ma che stia succedendo in Cina lo sappiamo: se hai comportamenti non rispettosi delle leggi o antisociali (fumi dove non si può, hai dei debiti, paghi le tasse in ritardo) ti è negato l’accesso a servizi pubblici come la business class dei treni.

Other mooted punishable offences include spending too long playing video games, wasting money on frivolous purchases and posting on social media.


che stia per succedere anche negli USA lo scopriamo da questo post di Casey Newton:

  • Uber comincerà a rifiutare il servizio a passeggeri con un rating basso.

  • PatronScan compila liste dei visi di persone che sono state bandite da locali pubblici.

  • il distretto scolastico di Lockport City dal 1° settembre avrà un sistema di riconoscimento facciale che traccerà gli studenti.

  • il modulo dell’ESTA ti chiede già di indicare i tuoi profili social. il riconoscimento facciale e dell’iride è già attivo in alcuni aeroporti (ed è già stato hackerato).

  • i wearable device potranno essere usati per analizzare le performance dei dipendenti.

siamo sicuri che resteremo immuni da un sistema di punizioni e sanzioni determinate attraverso i contenuti dei nostri social media? siamo certi che non accada già, per esempio quando facciamo un colloquio o andiamo da un cliente?
siamo così sicuri che la maggior parte delle persone, nella civile Europa paladina della privacy, sia contraria all’idea di sanzioni di Stato per i trasgressori?

dove finisce questa cosa?


perché bisogna tenere sempre le cinture allacciate quando si è in aereo

because turbulence.

(se hai paura di volare non cliccare).

Mao Zedong a 26 anni scriveva

"Non concordo con l'opinione secondo cui, per essere morali, le azioni debbano essere motivate dal giovamento che arrecano agli altri. I principi morali non devono essere definiti dalla correlazione con il prossimo. Le persone come me vogliono soddisfare appieno la propria natura e, così facendo, sono automaticamente in possesso delle regole morali più apprezzabili. Ovviamente nel mondo ci sono cose e persone, ma esistono perché io me ne serva"


il che spiega molte cose, sul comunismo cinese ma anche sugli elementi culturali in comune tra comunismo e capitalismo, in genere sulla natura umana, e su come ci troviamo a questo punto col pianeta.



Macomoroni è il mio nuovo
digital artist preferito

D E T E R M I N E D /236/
.
🎧 @nico_warschauer_ 🎧 .
.
On my way to the kitchen...😁
.
Another acoustic pleasure from great @nico_warschauer_ !!🚀🔥🔥🔥
.

#3D #animation #c4d #sidefx #houdini #marcomori #art #redshift #cinema4d #sideeffects #motiondesign #vfx #satisfying
May 26, 2019


nelle scuole del Nebraska fanno analisi a sorpresa per la nicotina

e sì, direi che l’assunzione di nicotinoidi sta per diventare la nuova droga proibita. paradossalmente, potremmo trovarci con la marijuana libera e la nicotina vietata.
che magari avrebbe pure senso, dal punto di vista sanitario.

San Francisco ha bandito direttamente tutte le sigarette elettroniche sotto i 21 anni di età (ma all’atto pratico anche sopra).



polpetta per gli acquisti

Reelight sono le luci da bicicletta che uso io. esticazzi, dirai tu.

però sappi che non hanno dinamo né batteria quindi non devi ricaricarle.
garantiscono il massimo della visibilità in strada? no, ma in città vanno benone.
il fatto di montarle e poi dimenticartene vale il costo? oh yeah.

e se le compri oggi, Reelight pianta un albero


una radio per l’estate

è estate, e per me è la stagione di Ibiza Global Radio. tenere in sottofondo la house ibizenca quando sono al volante è una delle abitudini che ho acquisito in anni di viaggi (insieme al caffè vietnamita e al tè giapponese e suppongo ad altre, di cui parliamo più avanti).



film brutti che hai piacere di aver visto

la rubrica questa settimana va in ferie per carenza di film brutti.
anzi no: the Unseen doveva essere bellissimo e invece era solo ok, e allora è brutto.
che viziati che siam diventati.



la scala delle temperature possibili nel nostro universo è whoa, e ancora di più scoprire che esiste una creatura vivente che tollera da -273° a 151°

questa newsletter è stata spedita alle sette di sera, con 34° e un violento temporale in arrivo.

that’s all, folks.

Loading more posts…